FESTA DI SANT’ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI Ivan Granatino chiude la festa a Marianellavenerdì 4 ottobre ore 21.30 piazzetta Marianella

FESTA DI SANT’ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI Ivan Granatino chiude la festa a Marianellavenerdì 4 ottobre ore 21.30 piazzetta Marianella


FESTA DI SANT’ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI
 Dopo il grande  successo del live di Ciccio Merolla, Ivan Granatino chiude la festa a Marianellavenerdì 4 ottobre ore 21.30  piazzetta Marianella

Dopo il successo delle prime due serate, il gran finale per la tre giorni dei festeggiamenti  in onore di Sant’Alfonso Maria De’ Liguori  venerdi 4 ottobre alle ore 21.30  in piazzetta Marianella si terrà il concerto di Ivan Granatino ( ingresso gratuito)
 Le prime due serate della kermesse organizzata a  Marianella, luogo che diede i natali al santo, dalla Jesce Sole, con il patrocinio della VIII municipalità del Comune di Napoli ha visto una folta partecipazione di pubblico che ha apprezzato le scelte artistiche dedicate alla valorizzazione in chiave turistica e culturale della festa religiosa. In linea con il messaggio del santo missionario, musicista e compositore, autore di opere esegetiche ma anche popolari, attraverso le quali arrivare a tutti, la festa è pensata come un percorso musicale che fonde colori e suoni delle tradizioni popolari con la contemporaneità della musica  che mira alla valorizzare il territorio. Il primo dei concerti è stato quello della banda di fiati di Campobasso diretta dal M° Aiezza, uno spettacolo di grande impatto che ha coinvolto le orecchie più esigenti. Di grande suggestione e unico nel suo genere è stato anche il concerto di Ciccio Merolla, musicista, percussionista, autore partenopeo , da sempre studioso delle sonorità del mondo che rielabora grazie al suo set di percussioni, questa volta ha proposto un live originale e progettato ad hoc per la festa, ovvero  un omaggio al santo compositore. Il live dal titolo “ Se chiamma ammore” si è  basato proprio su suoni ed atmosfere mediterranee  incontrando il linguaggio dei vicoli e delle periferie con degli omaggi alle composizioni del santo, che il musicista partenopeo ha rielaborato ed arrangiato e che proporrà per la prima volta proprio in questa occasione, restando fedele al suo stile di contaminazione e di essere in fusione con i linguaggi di popoli diversi, in  sintonia con il messaggio antico del santo missionario che grazie al potere della musica e della parola aveva la chiave per parlare ai cuori di realtà diverse. Il pubblico estasiato ha chiesto bis ed ha partecipato con grande commozione al concerto che tra i tanti brani proposti ha stupito per la particolare rielaborazione di “Quanno nascette ninno”, un must della tradizione religiosa, scritto dal santo compositore.


La grande chiusura è stata affidata a Ivan Granatino con il suo love coinvolgente e travolgente. Saranno fuochi d’artificio per Marianella che con questo concerto ad ingresso gratuito darà vita ad un momento di aggregazione, di valorizzazione turistica del territorio e un grande slancio a far conoscere le eccellenze della nostra terra che siano bellezze paesaggistiche, figure storiche come Sant’Alfonso e i tanti talenti contemporanei della scena musicale campana, come Ciccio Merolla e Ivan Granatino, conosciuti ad apprezzati in tutto lo stivale.
Ufficio stampa Manuela Ragucci manu3laragucci@gmail.com 338/3116674

 

Lascia un commento